• Home
  • Prestiti
  • Prestiti cambializzati senza busta paga e garanzie

Prestiti cambializzati senza busta paga e garanzie

Silvia Faenza
Aggiornato il 11/09/2020

Sei alla ricerca di un prestito cambializzato senza busta paga o garanzie come quella di uno stipendio?

In questa guida andremo a vedere come funzionano i prestiti cambializzati senza busta paga e garanzie.

Preventivo in 1 Minuto

I prestiti cambializzati sono finanziamenti accessibili a coloro che lavorano con P.IVA ma anche a inoccupati, lavoratori atipici, disoccupati e studenti. Vediamo insieme in questa guida come richiedere un prestito senza busta paga con le cambiali.

Cosa sono i prestiti cambializzati senza stipendio o garanzie?

I prestiti cambializzati senza busta paga sono una forma di credito che permette di ottenere un finanziamento ponendo a garanzia del prestito anziché lo stipendio una cambiale.

Una cambiale è un titolo di credito che permette al debitore di fare una “promessa” di pagamento entro una certa data specifica e per una somma di denaro definita al creditore privato oppure a una banca o finanziaria. La cambiale permette al debitore di pagare la somma direttamente in banca mostrando il titolo. Mentre per il creditore la cambiale rappresenta un titolo esecutivo, con la quale appellarsi in giudizio, nel caso in cui non ottenga il pagamento promesso.

Il prestito cambializzato negli ultimi anni sta cadendo in disuso, in quanto, anche a fronte di una cambiale la banca o perfino il prestatore privato, richiedono anche un’altra garanzia come: un possedimento mobiliare o immobiliare, un documento di reddito annuale (per controllare eventuali entrate nel corso dell’anno).

Prestiti cambializzati: chi può richiederli?

I prestiti cambializzati sono pensati per coloro che non hanno un reddito fisso da lavoratore dipendente a tempo indeterminato o determinato, oppure da pensione.

Nello specifico il prestito personale con cambiali può essere richiesto da:

  • Disoccupati
  • Inoccupati
  • Lavoratori autonomo
  • Liberi professionisti
  • Percettori di rendite alternative
  • Studenti
  • Cattivi Pagatori e segnalati al Crif

Per richiedere questo prestito è necessario comunque, come anticipato, porre a garanzia un bene o comunque dimostrare la presenza di un documento di reddito. Tra le principali garanzie che si possono utilizzare troviamo:

  • Possedimento di beni di lusso come gioielli, barche o yatch da dare in pegno
  • Documento di reddito annuale (730) per i lavoratori atipici o stagionali, oppure momentaneamente disoccupati
  • Unico Redditi persone (e quello della società o libera professione se richiesto) per attestare i guadagni da attività autonoma o libera professione
  • Contratto di fitto o certificati che dimostrino entrate da rendite alternative
  • Possedimenti immobiliari come: case, locali commerciali, garage, ecc…

Se in presenza di questi requisiti reddituali o comunque che dimostrino la presenza di un reddito è possibile richiedere un prestito senza garanzie con le cambiali sia in forma privata sia alle banche che propongono ancora questa tipologia di finanziamento.

Prestiti cambializzati: quanto si può richiedere al massimo?

I prestiti cambializzati non hanno un limite imposto per quanto riguarda la cifra massima che si può richiedere in prestito.

La somma concessa dipende da diversi fattori tra i quali troviamo:

  • Reddito annuale prodotto (nel caso si ponga a garanzia del prestito il 730 o la busta paga)
  • Valore del bene impegnato (di solito la banca concede al massimo l’80% del valore commerciale)
  • Valore dell’immobile commerciale o residenziale (anche in questo caso fino all’80% del valore commerciale)

In linea generale, possiamo dire che in questo caso i finanziamenti vanno da un prestito di 1000 euro fino a circa 30 mila euro, o fino all’80% del valore del bene posto a garanzia.

Prestiti cambializzati online: come richiederli

Alcune banche o finanziarie permettono di richiedere i prestiti online senza busta paga o garanzie con le cambiali. In questo caso il prestito veloce online viene concesso dopo una telefonata o comunque dopo la compilazione di un modulo dove inserire i propri dati personali e reddituali.

I prestiti cambializzati online danno accesso al massimo a una somma di 10 mila euro, e possono essere richiesti anche da cattivi pagatori oppure da studenti che hanno bisogno di un finanziamento per continuare gli studi, per conseguire un master o una specializzazione.

Per ottenere un prestito con cambiali online bisogna:

  1. Scegliere la banca o finanziaria che concede questa forma di prestito
  2. Inserire la richiesta di denaro e in quanto tempo si vuole restituirlo a rate mensili
  3. Attendere di essere contattati o organizzare un incontro a domicilio con un consulente
  4. Inviare i propri documenti di reddito oppure quelli del bene da poter porre in pegno
  5. Compilare le cambiali mensili con importo della rata, nome del debitore, indirizzo di residenza e luogo di pagamento
  6. La cambiale potrà essere successivamente pagata presso lo sportello della propria banca

Per quanto riguarda il periodo di restituzione, i prestiti cambializzati online prevedono una rateizzazione massima di 120 rate, a seconda della banca o finanziaria alla quale ci si rivolge.

Prestito cambializzato con ipoteca sulla casa: come funziona?

Coloro che vogliono porre a garanzia del prestito senza busta paga l’ipoteca sulla casa, potrebbero optare per quello cambializzato con ipoteca. Questa forma di finanziamento è pensata per cattivi pagatori, disoccupati, inoccupati o lavoratori atipici che non hanno uno stipendio, una pensione o un garante, ma sono titolari al 100% di una proprietà immobiliare.

In questo caso, la banca per un prestito personale, potrebbe richiedere oltre alla valutazione dell’immobile e ad un’assicurazione anche la firma delle cambiali sul valore complessivo del prestito. In questo caso, la cambiale rappresenta per la finanziaria o istituto di credito una maggiore garanzia in caso di mancato pagamento del prestito.

Per ottenere un prestito ipotecario senza busta paga con le cambiali è necessario:

  • Far redigere una perizia dell’immobile da un tecnico abilitato
  • Portare in banca le ultime due dichiarazioni dei redditi e la visura catastale dell’immobile
  • Richiedere una somma pari al massimo all’80% del valore della casa
  • Firmare una o più cambiali che coprano il valore complessivo del prestito ponendo come beneficiaria la banca
  • Attendere l’erogazione del finanziamento sul proprio conto corrente bancario

Le rate in questo caso vengono addebitate direttamente sul conto corrente, le cambiali sono firmate esclusivamente come garanzia del finanziamento, al fine di fornire alla banca un titolo esecutivo sul quale rifarsi in caso di mancato pagamento del prestito.

Prestito con cambiali a domicilio tra privati

Il prestito tra privati cambializzato conosciuto anche come prestito con cambiali a domicilio è una forma di finanziamento che appunto avviene tra due soggetti privati, senza un intermediario quale può essere la banca o la finanziaria.

In questo caso, chi ha bisogno di un prestito può rivolgersi a un privato (un parente, conoscente, amico ecc…) che ha a disposizione la somma e che vuole darla in prestito a fronte di una garanzia reale, come appunto le cambiali.

Il prestito tra privati in questo caso prevede che ci si accordi mediante una scrittura privata sulla somma da concedere e sul metodo di restituzione che può essere a rate mensili, trimestrali, semestrali o annuali.

Questa forma di finanziamento è prevista dall’ordinamento legislativo italiano, e prevede che il debitore ripaghi il prestatore mediante il pagamento delle cambiali intestate a suo favore. In caso di mancato pagamento, il privato creditore potrà richiedere al giudice un decreto ingiuntivo per il pignoramento di beni mobili o immobili (in base alla somma concessa in prestito) per rientrare della somma prestata.

Il prestito tra privati cambializzato è consigliato solo nel caso in cui si conosca effettivamente il prestatore e lo s’incontri di persona per stabilire al meglio come avverrà la restituzione e con quale tasso d’interesse. Si sconsiglia di accettare un prestito da privati online, che non si conoscono o che chiedono prima di concedere un prestito l’anticipo delle spese d’istruttoria.

La nostra guida sui prestiti cambializzati senza busta paga e garanzie si è conclusa. Se hai bisogno di chiarificazioni oppure hai una domanda o un dubbio, lasciaci un commento. Appena possibile risponderemo. 

Articoli Correlati

Prestiti senza busta paga veloce Poste Italiane
Piccoli prestiti senza garanzia o busta paga di massimo 3 mila euro
Prestiti in 1 ora senza busta paga o stipendio con poche garanzie
Prestito Findomestic senza busta paga 
Prestito Arancio senza busta paga: guida 2020
Prestiti veloci e velocissimi online senza busta paga
Prestito Ducato senza busta paga: guida aggiornata 2020
Prestiti Unicredit senza stipendio o busta paga

©Prestitiperte.com 2020 P.I. 02982910800

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizziamo Google Tag Manager per monitorare il nostro traffico e per aiutarci a testare nuove funzionalità

Usiamo Facebook per tracciare connessioni ai canali dei social media.
  • m_pixel_ratio
  • presence
  • sb
  • wd
  • xs
  • fr
  • tr
  • c_user
  • datr

Usiamo Facebook per tracciare connessioni ai canali dei social media.

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi